Sito Ufficiale dell'Associazione "Tegnue di Chioggia" - ONLUS
 
   
 
 
Le boe sono al loro posto

2017-07-17--La-Nuova-Venezia.jpg


CHIOGGIA.
«Le boe alle Tegnůe ci sono e l’uso del finanziamento č rendicontato e consultabile con un normale accesso agli atti». Lo precisa il coordinatore del progetto di tutela, Roberto Sandrini, in risposta alle accuse che da tempo vengono lanciate dal presidente dell’associazione Tegnůe, Piero Mescalchin e dalla capogruppo del Pd Barbara Penzo che ha portato l’istanza in Consiglio.
«Continuiamo a leggere sui social e sui giornali che l’area delle Tegnue č abbandonata e non attrezzata per accogliere i sub», spiega Sandrini, «vorremo ribattere sui social ma ci č stato interdetto l’accesso, dopo alcune note scritte che puntualizzavano affermazioni scorrette, alla faccia della trasparenza. A prova che le boe sono state calate in acqua, e speriamo vi rimangano a lungo, abbiamo molte testimonianze raccolte dagli stessi sub che l’11 giugno erano presenti nell’area». Nel sito, www. tegnue. chioggia. org, si possono anche leggere alcuni di questi sms: quello del diving Tegnůe Chioggia, dell’Aqua club Nautilus di Cittadella e del Circolo subacqueo clodiense.
«Le Tegnůe sono pronte a accogliere i sub per l’estate 2017», assicura Sandrini, «Speriamo solo che non intervengano fatti umani e meteorologici a danneggiare quanto fatto e che boe, mede e percorsi rimangano a disposizione di tutti. Le comunicazioni ufficiali le veicoliamo sul nostro sito visto che sui social non ci č permesso il contradditorio». (e. b. a.)


 
   
 
 
Associazione Tegnue di Chioggia, onlus - Palazzo Morari - 30015 - Chioggia (Ve), Italy