Sito Ufficiale dell'Associazione "Tegnue di Chioggia" - ONLUS
 
   
 
 
Il nuovo DVD - Il Mare di Chioggia: ieri e oggi

Il nuovo DVD è disponibile aderendo
all'Associazione "Tengue di Chioggia" - onlus
 

E’ storia antichissima quella delle Tegnue di Chioggia; ne parlavano già alcuni  scritti di fine ‘700. Dalle reti impigliate sul fondo dell’Adriatico, nasceva la leggenda che ci fossero i ruderi di un’antica Chioggia sommersa dal mare. Negli anni settanta furono i subacquei a sfatare questa leggenda quando, con i primi autorespiratori ad aria, immergendosi davanti a Chioggia, scoprirono che sul fondo le reti si impigliavano su numerose formazioni organogene di una probabile zona deltizia sommersa circa 6.000 anni fa.
L’opera del subacqueo padovano Piero Mescalchin, fondatore e presidente dell’Associazione “Tegnue di Chioggia” – onlus, e soprattutto i suoi video hanno portato molti a conoscere questo paradiso sommerso dell’Alto Adriatico “Le Tegnue: la realtà di Chioggia”. Ora in questa zona di mare davanti alla città di Chioggia vige il divieto di qualsiasi tipo di pesca e di prelievo; 30 Kmq  dichiarati protetti con Decreto Ministeriale dal 5 agosto 2002. Successivamente sono state poste 12 boe di attracco per permettere la fruizione turistico-subacquea dell’area. Vietando l’ancoraggio in tutta la zona e limitando le immersioni solo ai punti prefissati si è posto un ulteriore vincolo per una maggiore tutela del delicato ambiente sottomarino.
Piero Mescalchin ha iniziato l’opera di sensibilizzazione a metà degli anni novanta con il video “Un sogno… un parco…” dopo una visita al più importante parco marino del Mediterraneo: le isole Medas (Spagna). Da allora è nata l’idea di chiedere la tutela biologica dell’area delle Tegnue di Chioggia. A quel tempo era quasi un sogno pensare  ad un parco marino nell’area delle Tegnue. La sensibilità ai problemi ambientali era diversa; ora con il costante lavoro di divulgazione mediante convegni scientifici, video e fotografie in circoli subacquei, biblioteche, circoli culturali, trasmissioni televisive, il sogno di Piero Mescalchin si è realizzato.
Un successivo video con la sintesi di centinaia di ore di immersione con una telecamera “I colori sommersi di Chioggia” convinse il comune di Chioggia a chiedere la protezione dell’area delle Tegnue.
Particolare attenzione è stata rivolta ai bambini con il video “Il regno sommerso” con lo scopo di avvicinarli ad una realtà naturalistica del loro territorio. Si tratta di un immaginario e divertente viaggio nel regno sommerso delle Tegnue.
Le meraviglie del nostro mare poco hanno da invidiare ad un mare tropicale; nel diaporama sonorizzato “Le Tegnue nel mio mondo” le più belle immagini subacquee delle Tegnue di Chioggia sono tratte dal libro che Piero Mescalchin ha voluto dedicare al “suo mondo”.
Una splendida raccolta di immagini fotografiche dell’Ottocento e del primo Novecento “Parole tra le immagini”; la vecchia Chioggia che aveva ispirato pittori e scrittori nei secoli passati, riemerge con tutto il suo fascino. Immagini e parole si fondono per condurci all'epoca in cui il tempo era ritmato dall'andirivieni dei bragozzi da pesca o delle barche da trasporto degli ortolani.
“Gente di Chioggia” un filmato in bianco e nero di Giovanni Comisso del 1939 riguardante la città di Chioggia. E’ un documentario, ma anche un ricordo affettuoso e un po’ nostalgico. Dalla sua visione si scopre che pure rinnovata, la città è sempre riconoscibile, fedele a se stessa nella sua struttura e uguali sono  rimasti l’operosità, la passione e il carattere dei suoi abitanti.


 
GENTE DI CHIOGGIA - 1939 (video 14’)
Prezioso lavoro che ci riporta molto indietro nel tempo, mostra scorci dell’antica città che riconosciamo nonostante i cambiamenti e l’attività della pesca che coinvolgeva tutta la gente, uomini, vecchi, donne, bambini. Tutti nel mare, nelle strade, erano impegnati in una vita quasi corale amplificata dalla bellissima fotografia in bianco e nero.
Soggetto di: Giovanni Comisso
Fotografia di: Paolo Guagorig

LE TEGNUE NEL MIO MONDO (video 5’)
Un collage delle più belle immagini tratte dall’omonimo libro “Le Tegnue – nel mio mondo” testo autobiografico. Le fotografie testimoniano la trentennale passione dell’autore per il mare e il suo costruttivo lavoro per l’ottenimento da parte delle Autorità competenti, della Zona di Tutela Biologica delle Tegnue di Chioggia.

Foto di:
Piero Mescalchin
Prodotto e diretto da: Piero Mescalchin

UN SOGNO... UN PARCO (video 17’)
Le vicissitudini del nostro Mare Adriatico e le sue bellezze sono messe a confronto con il paradiso del più importante parco Marino del Mediterraneo, quello delle isole Medas. Nasce l’idea di chiedere anche per l’area delle Tegnue di Chioggia, una zona di Tutela Biologica.

Riprese di:
Piero Mescalchin
Voce di: Roberto Zuin
Prodotto e diretto da: Piero Mescalchin


 

PAROLE TRA LE IMMAGINI (video 16’)
La vecchia Chioggia che aveva ispirato pittori e scrittori nei secoli passati, riemerge con tutto il suo fascino nelle antiche immagini fotografiche dell'Ottocento e del primo Novecento. Immagini e parole si fondono per condurci all'epoca in cui il tempo era ritmato dagli zoccoli dei cavalli e le giornate e le stagioni scandite dall'andirivieni dei bragozzi da pesca o delle barche di trasporto degli ortolani.
Tratto dai testi: "Terra tra le acque" e "Viaggio tra le pagine" di Gianni Scarpa
Voce di: Paolo Ardizzon
Prodotto e diretto da: Piero Mescalchin 

IL REGNO SOMMERSO (video 16’)
Particolarmente adatto ai bambini - Un immaginario e divertente viaggio nel regno sommerso delle Tegnue dove potremo ammirare pesci, crostacei e molluschi nel loro habitat naturale.

Riprese di:
Piero Mescalchin
Voce di: Giulia Pazienti
Musiche di: Giovanni Polloni
Hanno collaborato: prof. Maria B. Rasotto, dr. Elena Negrato, dr. Marta Scaggiante - Dipartimento di biologia marina - Università di Padova
Prodotto e diretto da: Piero Mescalchin
 


 

I COLORI SOMMERSI DI CHIOGGIA (video 18’)
Le particolari rocce organogene delle “Tegnue” offrono un habitat ideale a coloratissime spugne e a innumerevoli specie di crostacei e molluschi. Due città sembrano fondersi nel tramonto: la Chioggia città turistica e colorata che tutti conosciamo e quella sommersa e leggendaria, non meno variopinta.
Riprese di: Piero Mescalchin
Voce di: Roberto Ceccato
Musiche di: Giovanni Polloni
Prodotto e diretto da: Piero Mescalchin
 


 

LE TEGNUE: LA REALTA' DI CHIOGGIA (video 9’)
Dalla richiesta del Comune di Chioggia dell’area di Tutela Biologica delle “Tegnue di Chioggia” alla sua concessione il 5 agosto del 2002. La nascita dell’Associazione che prevede opere di ricerca, divulgazione e fruizione turistico/subacquea.
Riprese di: Piero Mescalchin
Voce di: Roberto Ceccato
Prodotto e diretto da: Piero Mescalchin


 
   
 
 
Associazione Tegnue di Chioggia, onlus - Palazzo Morari - 30015 - Chioggia (Ve), Italy